Breviario d’Amore

Isp. F.v.XIV.N1 – Biblioteca Nazionale Russa (San Pietroburgo)

Una straordinaria enciclopedia del sapere medievale

Il Breviario d’Amore è un poema di 34.597 versi composto dal monaco francescano Matfre Ermengaud in lingua provenzale (Francia del Sud) tra il 1288 e il 1292.

Il trattato venne scritto per offrire alla storia un’importantissima enciclopedia della fede, della morale, della scienza del tempo.

L’Amore come motore dell’Universo

Come indica il titolo dell’opera, il punto centrale attorno a cui si sviluppa il trattato è l’Amore.

L’autore Matfre descrive tutte le manifestazioni dell’Universo come espressioni dell’Amore di Dio: da questa prospettiva, viene difeso l’amore coniugale come una delle migliori espressioni dell’amore divino.

In tutta l’opera si respira una profonda spiritualità francescana.

La ricchissima decorazione del manoscritto

Nell’illustrazione di questo splendido manoscritto conservato a San Pietroburgo appaiono tutti gli elementi decorativi usati nel Medioevo: miniature, iniziali decorate, vignette.

Le iniziali dorate piccole (374 in totale) appaiono su un delicato fondo rosato e azzurro con un tracciato bianco, quelle medie (482) vengono accompagnate spesso da una rubrica rossa, mentre le 262 iniziali miniate grandi sono poste all’inizio dei capitoli o accompagnano le miniature a tutta pagina.

Il predominio dell’oro

Le miniature a tutta pagina sono in totale 200, tutte rigorosamente in oro, alle quali si aggiungono 15 miniature a mezza pagina e 3 a un terzo di pagina. Tra i vari colori spiccano il dorato, l’azzurro e il rosa.

Richiedi un incontro con i nostri Esperti

Nome e Cognome (necessario)

Email (necessario)

Telefono (necessario)

Messaggio

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo le vigenti disposizioni di legge.